Recensioni

Randazzo e il suo Territorio: storia, arte, turismo, paesaggio e natura incontaminata
di Vincenzo Crimi

Randazzo, 2017
214 pagine

foto copertina

…un intrigante viaggio attraverso il territorio naturalistico di Randazzo, passando per i tesori artistici e culturali che esso custodisce.

LABIRINTI: ENIGMI SVELATI, MISTERI IRRISOLTI
Genesi, evoluzione e misteri del simbolo più enigmatico della storia
di Ignazio Burgio

Editore: StreetLib
Formato: pdf
142 pagine – Euro 3,99

On line su:
www.stores.streetlib.com
www.bookrepublic
www.omniabuk.com

0-COPERTINA-LIBRO

Una sorprendente scoperta in una grotta presso Erice, in Sicilia, ha consentito all’autore di questo libro di rendersi conto che l’origine del simbolo del labirinto ed il suo arcaico significato, possono essere svelati soltanto ricollegandolo all’archeoastronomia, la scienza che studia le conoscenze astronomiche degli antichi, e la loro correlazione con monumenti, simboli e tradizioni culturali. Così basandosi sulle più aggiornate datazioni dei labirinti incisi sulle rocce in tante parti d’Europa, ed il confronto con le correnti commerciali sin dalla prima età del bronzo, è stato possibile scoprire che quelli più antichi si trovano proprio in prossimità delle aree megalitiche – in una ben precisa regione europea – e che in quei tempi remoti erano strettamente collegati sia ai cicli di lungo periodo del sole e della luna, sia alle attività minerarie e metallurgiche. Questa è soltanto la prima delle risposte che questo libro fornisce alle tante domande che sin dall’inizio del secolo scorso si pongono tutti gli studiosi e gli appassionati di labirinti. Anche il “filo d’Arianna” è un’allegoria archeoastronomica legata al sole e ai solstizi; l’origine ed il ruolo della figura del Minotauro sono più chiari dopo le recenti scoperte archeologiche di Trinitapoli, in Puglia; ed il culto degli antenati nell’Ade, presso i Greci ed i Romani, spiega in maniera evidente sia le danze a piedi o a cavallo, come il famoso “Ludo Troiano” descritto nell’Eneide (raffigurato accanto al labirinto nel vaso etrusco di Tragliatella), sia i labirinti pavimentali di tantissime ville romane in ogni angolo dell’impero. E con la fine dell’età antica e l’inizio del medioevo, i misteri sui labirinti non diminuiscono, anzi si moltiplicano, con risvolti così intriganti da nascondere soluzioni altrettanto sorprendenti. Il labirinto della cattedrale di Amiens è orientato verso il punto in cui il sole sorge la mattina del 15 agosto, giorno dell’Assunzione, alla quale è dedicata la chiesa. Ma nel periodo in cui la cattedrale venne costruita – il XIII sec. – il vecchio calendario giuliano era sfasato di 6 giorni, e dunque il 15 agosto il sole entrava anche nella costellazione della Vergine! Coincidenza? Oppure una traccia nascosta della volontà di rispecchiare il cielo sulla terra di Francia? E chi avrebbe mai detto che, come hanno scoperto i ricercatori, le curiose danze che gli ecclesiastici di Auxerre e Sens eseguivano sui labirinti la domenica di Pasqua nascondevano la sorprendente verità sull’origine stessa dei grandi labirinti sui pavimenti delle cattedrali francesi? Lungo il filo d’Arianna della diffusione del simbolo del labirinto (persino tra gli indiani Hopi dell’Arizona prima di Colombo!), delle trasformazioni nella sua forma, e dei mutamenti del suo significato in tempi e luoghi differenti, si assiste in realtà alla medesima trasformazione di fedi, tradizioni, modi di pensare che scandiscono il clima e lo spirito di ciascuna epoca.
In appendice, un’interpretazione in senso archeoastronomico delle “danze del labirinto”. da quelle dei Baschi alla Jungfrudansen, la “Danza della Vergine” dei paesi scandinavi.

RANDAZZO IERI E OGGI
Immagini a confronto
di Antonino Portaro

Editore: Euroselect
Roma, 2014
189 pagine – Euro 15,00

Randazzo ieri e oggi

Un suggestivo viaggio a ritroso nel tempo attraverso le foto d’epoca

SEI SECOLI DI OREFICERIE
Artisti e committenze internazionali e isolane nell’etnea Randazzo
di Antonio Agostini

Editore: Bonanno Editore
Volumi: 2
Acireale-Roma, 2014
824 pagine – Euro 70,00
ISBN 978-88-7796-819-7

Sei secoli di oreficerie    Sei secoli di oreficerie catalogo

Un’indagine sistematica sui tesori appartenenti agli edifici religiosi della città di Randazzo, in provincia di Catania, che nasce dall’esigenza di dare un contributo allo studio della sacra suppellettile in materiale prezioso con particolare riguardo alle tre maggiori chiese. Partendo dal profilo storico del centro etneo, protagonista nei secoli XIV e XV delle vicende siciliane grazie al ruolo di sede estiva della corte regia, vengono descritte le tappe salienti che portarono alla realizzazione delle oreficerie. lo studio individua caratteri internazionali per le suppellettili medievali, svelando provenienze francesi, toscane, veneziane e nord italiane. Nel periodo che va dal XVI al XIX secolo, la concentrazione di materiale che giunge dai due maggiori centri di produzione siciliana quali Messina e Palermo, unitamente alla presenza degli argentieri di Acireale e Catania, permette di acquistare un valido campionario di marchiature. la seconda parte è dedicata all’illustrazione e alla descrizione dei singoli oggetti, con lo specifico compito di rilevare la particolare cifra stilistica voluta dalla committenza delle diverse “collezioni” che, nel loro insieme, costituisce una delle più cospicue raccolte di oreficeria sacra all’interno del panorama isolano.

ATTI DEL XII CONVEGNO SIA
Società Italiana di Archeoastronomia
Albano Laziale 5-6 ottobre 2012
A cura di Vito Francesco Polcaro

Editore: La Città del Sole
Napoli, 2014
432 pagine – Euro 34,00
ISBN 978-88-8292-486-7

copertina atti indice

I fenomeni astronomici sono stati osservati fino dagli albori della civiltà ed il tentativo di darne una interpretazione ha contribuito in modo potente allo sviluppo del pensiero umano, per cui lo studio del rapporto tra l’uomo e il cosmo è anche un metodo per analizzare la cultura umana nelle sue diverse fasi. Nel Convegno di Albano sono stati trattati temi riguardanti gli orientamenti astronomici di siti di epoca preistorica, di edifici di epoca preromana e romana, e di chiese medioevali, e le simbologie astronomiche adottate da diverse popolazioni e civiltà, in Oriente e in Occidente. Si è parlato di nuove tecniche di modellazione e simulazione al computer, e si è mostrato come l’astronomia sia ancora uno strumento di ispirazione potente per le espressioni dell’arte e dell’architettura contemporanee.

I CAVALIERI DELLE TORRI ARDENTI
di Ignazio Burgio
Editore: Narcissus Self Publishing
238 pagine – Euro 1,99

On line su:
www.UltimaBooks.it
BookRepublic
Libreria Hoepli
ed altre ancora…

I Cavalieri delle torri ardenti

Nella Sicilia d’inizio ‘400 dopo la misteriosa morte del Re Martino si snodano le disavventure della sua giovane vedova, la Principessa Bianca di Navarra, inseguita per tutta l’isola dal vecchio conte catalano Bernardo Caprone, follemente innamorato di lei. Tra castelli assediati e cruente battaglie campali in cui si affrontano le differenti fazioni fedeli all’uno o all’altra, la Sicilia deve anche fronteggiare la minaccia dell’invasione del Re di Napoli. Ma chi muove realmente le fila dei drammatici e grotteschi avvenimenti sullo scacchiere siciliano? Chi ha realmente avvelenato il Re Martino? Quali occulti messaggi di fuoco rimbalzano da un castello all’altro della Sicilia? E dove si trova il perduto Diploma Aureo dell’Imperatore Federico II? In questo appassionante romanzo, ispirato ad eventi storici realmente accaduti, si trova tutto ciò che ogni buon lettore può desiderare: storia, passioni, intrighi, continui colpi di scena, comicità esilarante e persino un pizzico di paranormale… Per ulteriori notizie sul romanzo.

ARCHEOASTRONOMIA SATELLITARE
Tecniche moderne per il rilievo e lo studio dei siti archeologici di rilevanza astronomica
di Adriano Gaspani

Collana Manualistica
Editore: Associazione Culturale fonte di Connla
Ivrea, 2013
396 pagine – Euro 15,00
ISBN 978-88-9841-114-6

        indice

Verso la fine degli anni ’80 del 1900 apparve evidente che gli archeoastronomi  applicavano metodologie di rilievo dei siti che, seppure perfettamente valide, dedicavano poca considerazione alle moderne tecnologie e praticamente non tenevano in alcun conto la possibilità di utilizzare le opportunità offerte dalla tecnologia spaziale per migliorare le prestazioni dello studio archeoastronomico dei siti potenzialmente astronomicamente
significativi. Da quegli anni mi sono dedicato allo studio, alla messa a punto e al testing di nuove e più efficaci metodologie di rilievo dei siti archeologici potenzialmente astronomicamente significativi e di misura dell’orientazione dei manufatti di origine antropica presenti nei siti. Il primo passo fu l’introduzione del rilievo satellitare GPS nel campo dell’Archeoastronomia; il passo successivo fu l’introduzione e la messa a punto di metodologie nuove e maggiormente efficaci basate sull’analisi delle immagini in alta risoluzione riprese dai satelliti artificiali in orbita intorno alla Terra. In questo libro accanto alla trattazione delle tecniche tradizionali di misura e di rilievo topografico finalizzato allo studio archeoastronomico dei siti archeologici, sono trattate le tecniche di
rilievo basate sull’impiego della tecnologia GPS (Global Positioning System) e successivamente quelle  proprio del Telerilevamento che utilizzano il rilievo dei siti e dei manufatti archeologici astronomicamente significativi eseguiti sulle immagini riprese dagli aerei, ma soprattutto su quelle riprese dai satelliti artificiali posti in orbita intorno alla Terra. In tutti i casi, in questo volume, sono descritte le applicazioni pratiche delle tecniche di rilievo e di elaborazione dei dati, tese ad ottenere una comprensione più accurata possibile dei criteri astronomici, geometrici e simbolici propri delle antiche culture che popolarono il nostro pianeta.

LE CIVILTÀ STELLARI
di Ignazio Burgio
Editore: Narcissus Self Publishing
211 pagine – Euro 1,99

On line su:
www.UltimaBooks.it
BookRepublic
Net-Ebook/Mediaworld
Libreria Hoepli
Libreria Rizzoli

Le civilta stellari

L’archeoastronomia ha dimostrato che le antiche civiltà possedevano conoscenze astronomiche molto più avanzate di quanto si pensasse. I monumenti più enigmatici lasciatici dalle civiltà  antiche – i circoli astronomici come Ohoden, Gosek e Stonehenge, i filari di menhir lungo le coste, i templi megalitici di Malta, le piramidi egizie, ecc. – possono così  essere visti secondo un’ottica diversa e venir strettamente collegati sia ai cicli astronomici e stagionali, sia a improvvisi mutamenti climatici o anche a vere e proprie catastrofi. In questo libro molti enigmi del passato trovano più adeguate risposte: le città sommerse al largo delle coste israeliane,  il culto antichissimo della Grande Dea, il simbolismo del Minotauro, le “città-labirinto” o anche i colossali e misteriosi monumenti Egizi, il cui significato affonda nella storia precedente l’unificazione dell’antica terra faraonica, dal 6000 al 3000 a. C. Poiché – com’è ovvio – i misteri di ogni civiltà vengono svelati anche dal suo proprio passato. Per ulteriori informazioni sul volume.

L’EPIGRAFE DELLA BASILICA MINORE DI SANTA MARIA IN RANDAZZO.
Esegesi di una data.
di Angela Militi

Venezia, 12/2010
52 pagine – Euro 6,00
ISBN: 978-88-905390-0-8

Edicola “La Sicilia” di Gullotto Daniele, via Umberto I n. 40, Randazzo.
angela.militi@gmail.com
On line su:
libreriauniversitaria.it
ibs.it
amazon.it
San Paolo Store
unilibro
Libreria Fernandez
wuz il libro nella rete
deastore.com
Mauronline.it

Copertina     Indice

Recensioniultima modifica: 2013-11-30T22:18:18+00:00da angela-militi

Lascia un commento