Anniversario della nuova consacrazione della chiesa di San Martino

Il 3 giugno del 1649, Corpus Domini, – 365 anni fa – l’arcivescovo di Messina monsignor Simone Carafa, assistito dall’arciprete Vito la Manna, alla presenza di tutta la popolazione e del clero, riconsacrava la chiesa di San Martino.
La notizia di questa nuova benedizione venne registrata ad futuram rei memoria nel Libro rosso della chiesa dal procuratore don Prospero Bongiovanni:

«Anno ab Incarnatione Domini Millesimo sexcentesim[o] / quatragesimo nono die
Decimo summo Po(n)tifice / Facta est novi templi Benedictio huius Parocchialis ecclesi[a] / Sancti Martini Turenis Illustrissimi domini d(on) Simeonis Caraf[a] / Dei gratia, sanctisque sedis Apostolice Messanensis ecclesie [Archie]/piscopi, ab Admodu(m) Reverendo sancte Theologie Doctore d(on) Vito / la Manna Archipresbitero huius Civitatis Randatii, magn[a] / cu(m) Populi concursu, totiusque cleri civitatis predicte, cu(m) occasi[one] / solemnis festivitatis Sanctissimi Christi corporis, circa hora(m) die[i] decima quarta[m] unde Presbiteri Par[occhia]lis ecclesie predicte in singulis … / officium cu[m] octava dedicationis Templi recitare tenentur die … / et hoc ad futura[m] rei Memoriam / d(on) Prosperus Bonihannes Procurator scribebat»[1].

Dopo novantasette anni, il 21 dicembre 1746, la chiesa venne nuovamente riconsacrata dall’arcivescovo di Messina, monsignor Tommaso Moncada, come testimonia la lapide che si trovava originariamente affissa internamente, nella controfacciata sopra il portale principale, in seguito rimossa e adagiata dietro il fonte battesimale.

NOTA

[1] Documento inedito. Per la trascrizione del testo del documento in generale non siamo intervenuti sulle scelte testuali, riproducendo di norma l’effettiva situazione del testo, rispettando rigorosamente scempiamenti e raddoppiamenti. La j è trascritta i ; le abbreviazioni sono sempre sciolte tra parentesi tonde ( ); si sono usati i tre puntini di sospensione … per la parte non decifrabile del documento. Si è inserita una barra obliqua / per segnalare la fine di ogni riga.

Immagini 22, 24, 27 :De Roberto F., Randazzo e la Valle dell’Alcantara, Bergamo, Istituto Italiano d’Arti Grafiche Editore, 1909, pp. 66, 69, 81.

Anniversario della nuova consacrazione della chiesa di San Martinoultima modifica: 2014-06-03T09:00:17+02:00da angela-militi
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Accadde oggi e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento